Arriva l'estate: quali giochi all'aperto per bambini?

In questi giorni, probabilmente molte famiglie si ritroveranno ad affrontare la chiusura delle scuole, con il conseguente impegno di dover intrattenere i bambini senza che trascorrano intere giornate dinanzi alla tv o ai videogiochi.

E oggi, proprio a causa del dilagare della tecnologia, lo svago alternativo appare davvero un’impresa ardua.

Se pensiamo alla nostra infanzia, ci sembrano lontani anni luce i periodi in cui, estate o inverno, primavera o autunno, trascorrevamo i pomeriggi all’aperto, con bambini più o meno conosciuti, a sporcarci le mani e a sbucciarci le ginocchia.

Esistevano giochi universalmente conosciuti, ma molto spesso era la fantasia a farla da padrona, inventando regole che diventavano assolute grazie all’accettazione comune.

Adesso, la realtà virtuale prende il posto di quella effettiva e stimolare i bambini con giochi all’aperto è una bella sfida.

Tuttavia, con l’estate che ha definitivamente preso piede, è più facile invogliarli, magari riproponendo alcuni dei giochi all’aperto per bambini che ci hanno entusiasmato alla nostra età.

Quali sono i classici giochi per bambini all’aperto? Ecco la Top Five 

Rubabandiera 

Schierate i bambini in due righe, una di fronte all’altra, e ponete un giocatore al centro, chiamato giudice, con in mano un fazzoletto. A ciascun bambino disposto in fila, invece, assegnate un numero e, quando il giudice pronuncerà uno dei numeri, i bambini avversari con quel numero associato dovranno correre per afferrare il fazzoletto. Chi prima riuscirà nell’intento, senza farsi toccare, conquisterà il punto per la propria squadra.

Gioco consigliato per un gruppo minimo di nove bambini.

Nascondino

Fissate un punto che definirete tana, come ad esempio un muro o un albero; lì, un bambino con gli occhi coperti conta fino a un numero stabilito, mentre gli altri giocatori si nascondono. Al termine della conta, il bambino ha il compito di scovare gli altri partecipanti e di correre fino alla tana, dichiarando il nome di chi ha individuato. Se il giocatore scovato arriva prima del bambino che cerca, è salvo. Il primo che non riesce a salvarsi, sarà il bambino che conterà al turno successivo.

Gioco consigliato per un gruppo minimo di quattro bambini.

Strega comanda color

Nominate un bambino che svolga il ruolo della strega e che abbia il compito di toccare gli altri bimbi, per essere salvo il turno successivo. Il gioco ha inizio quando la strega pronuncia la frase “Strega comanda color…(e nome del colore)”: a questo punto, tutti i bimbi cercano qualcosa da toccare con quel colore, prima che la strega possa acchiapparli.

Gioco consigliato per un gruppo minimo di quattro bambini.

Quattro cantoni

Posizionate quattro bambini in quattro angoli, denominati cantoni, e uno al centro. Lo scopo del gioco è quello di far scambiare di posto i bambini negli angoli, senza che il giocatore centrale riesca a occupare un cantone rimasto vuoto.

Gioco consigliato per un gruppo di cinque bambini.

Corsa con i sacchi

Procuratevi tanti sacchi quanti sono i bambini che desiderate coinvolgere e delineate una linea di partenza e una di arrivo; i sacchi, possono essere di iuta, federe che non usate più o le più semplici buste della spazzatura, ma nella versione più resistente.

Con i piedi nei sacchi, i bambini dovranno saltellare e raggiungere la linea di arrivo: il primo, sarà naturalmente il vincitore.

Gioco consigliato per un gruppo minimo di tre bambini.

enlightenedL’attività all’aria aperta fa bene anche d’estate! Noi ne abbiamo parlato qui!

Quanti di questi giochi per bambini all’aperto hanno accompagnato la vostra infanzia? Che sensazione provate nel riproporli ai vostri figli o nipoti?

Siamo certi che la voglia di partecipare sarà irrefrenabile e il divertimento assicurato!

 

 

Scaricala subito

Non perdere altro tempo ed entra nel team SKUOLAPP
Disponibile per dispositivi Android