Alimentazione estiva per i bambini: le nostre dritte

Con l’arrivo della stagione estiva, molte delle nostre abitudini cambiano senza dubbio, perché è il nostro organismo che lo richiede: il caldo, infatti, aumenta il senso di spossatezza, causa variazioni nel ritmo del sonno e diminuisce l’appetito.

enlightenedCome adeguarsi allo sport in estate? Scoprilo qui!

Il motivo principale è che, in questo periodo, il nostro corpo brucia meno energia, che si traduce inevitabilmente in una richiesta inferiore di calorie alla dieta. In egual misura, ciò accade anche nei bambini e nei neonati, destando molta preoccupazione nei genitori.

In realtà, l’alimentazione estiva per i bambini è diversa da quella abituale e qui cercheremo di darvi qualche consiglio per affrontare al meglio questi mesi senza panico.

Riorganizzare l’alimentazione estiva per bambini: ecco le mosse! 

  1. Il primo pasto della giornata, anche d’estate, è sempre la colazione. Capiterà spesso, però, che i bimbi vogliano saltarla a causa di un sonno variato: non forziamoli e riproponiamogliela dopo una ventina di minuti dal risveglio. Inoltre, pensiamo di non dare latte caldo, ma passiamo a quello freddo o a uno yogurt.
  2. Prestiamo molta attenzione all’idratazione: via libera all’acqua, naturalmente, ma anche ai frullati di frutta fresca. Da evitare, invece, bevande gassate e molto zuccherate che, al contrario di quanto si possa immaginare, non apportano energie, ma soltanto calorie.
  3. Così come vale per gli adulti, anche i bambini necessitano di introdurre nella loro alimentazione estiva tanta frutta e verdura, soprattutto di stagione: una valida alternativa al contorno o al fine pasta, sono senza dubbio i centrifugati!
  4. Durante tutti i pasti, prevediamo un menù leggero e fresco, prediligendo pesce e legumi e diminuendo, invece, il consumo di salumi e uova.
  5. Elemento distintivo dell’alimentazione estiva per bambini, e non solo: il gelato. Come dirgli di no? Possiamo introdurlo nella dieta dei nostri figli e nipoti, ma con moderazione. Sì al gelato a frutta, meglio ancora se artigianale, e gustato al massimo due o tre volte a settimana.

Infine, ricordiamo che tra le regole dell’alimentazione estiva per bambini non devono mai mancare i cinque pasti giornalieri, anche se saranno piccoli e, soprattutto, freschi. Inoltre, per incentivare i nostri figli a portare a temine il pranzo o la cena, prepariamo delle porzioni di cibo colorate, magari servite in piatti più grandi del solito; e, se proprio non avranno fame, non forziamoli mai a mangiare.

Ricordiamo che ogni stagione prevede una rivoluzione, l’importante è affrontarla con le giuste armi!

enlightened Lasciamo i nostri bimbi giocare all’aperto! Qui vi consigliamo come!

Scaricala subito

Non perdere altro tempo ed entra nel team SKUOLAPP
Disponibile per dispositivi Android